Pansa, la resistenza e gli imbecilli

Guardo al telegiornale il servizio sulla contestazione a Giampaolo Pansa.
Vedo una scena emblematica.

Un celebre giornalista che ha capito di aver imbroccato il filone giusto per vendere i suoi libri.
Una manica di teppistelli sinistrorsi ignari della storia con la quale si riempiono la bocca, intenti a riprendersi con la videocamera.
Spintoni, urla e cori da stadio.

La solita italietta, insomma.
Dispiace che Pansa si sia prestato e continui a prestarsi al gioco dei revisionisti.

Che tristezza…

Luca

2 thoughts on “Pansa, la resistenza e gli imbecilli”

Comments are closed.