Confusi e felici

Wtc-2004-memorial

Usciamo soltanto ora da questa immersione nel ricordo e nell’angoscia dell’undicisettembre.
Intere giornate che la TV ha dedicato al ricordo di questa tragedia, con documentari, discussioni, analisi complottistiche, analisi anti-complottistiche, commemorazioni e così via.
Tanto per essere sicuri che non ci dimenticassimo che cinque anni fa quattro aerei furono dirottati e lanciati contro obiettivi civili.
Come se ci avessero dato modo di dimenticarcelo.
Il vero successo dei terroristi è stato quello di seminare paura tra di noi.

I nostri governi non ci hanno aiutato a superare questa paura.
Del resto avere dei cittadini un po’ impauriti fa sempre comodo.
Una persona impaurita è pù fragile. E rompe meno i coglioni.

Tanto per la cronaca…
Civili morti in seguito all’intervento USA in Iraq: 41.751 (fonte Iraq Body Count).
Civili morti durante gli attacchi dell’undicisettembre: 2986 (fonte Wikipedia).
Morti Iracheni/Morti Americani= 14

Per fare un americano ci vogliono 14 iracheni.
Interessante.

Luca

Foto rilasciata nel pubblico dominio di Wikipedia.