Si ritorna al pezzo

Ferie 2006 finite.
Due settimane di mare volate in un attimo.

Si ritorno al tran tran.
Per fortuna che il caldo sembra che ci darà una tregua.
Si prospetta un Luglio meteorologicamente interessante.

Intanto ieri a Siena si è corso il palio.
E’ stata una bella festa, con una vittoria a sorpresa.
Quella della Pantera, che ha bruciato l’Aquila negli ultimi metri.
Finalmente una vittoria fuori dagli schemi del Bruschelli.
Era l’ora.

Intanto, nonostante la mia assenza, il mondo è andato avanti.
Con le solite guerre, le solite tragedie, le solite schifezze e le solite cose belle (ma quelle non ce le raccontano mai).

Restiamo qui in attesa di sapere se l’Italia vincerà i mondiali.
E se gli italiani avranno tempi migliori, a parte il calcio.

Intanto questa liberalizzazione delle licenze mi sembra un buon punto di inizio.
Quando le lobbies si incazzano, di solito è sempre positivo.
Significa che sono stati toccati dei privilegi.
E i privilegi non ce li possiamo proprio più permettere…

Luca

5 thoughts on “Si ritorna al pezzo”

  1. Bentornato lucacicca!… E’ dura! anche io, come te, rientro oggi e devo dire che mi sento un pò triste. La lontananza dalla famiglia e il ritrovarsi nel solito tran tran mi annoia!
    Ma questa è la vita: lavorare per vivere!!!

    Buona ripresa, nella’agugurio che l’Italia calcistica e l’italia pubblica possano regalarci qualcosa di buono

  2. Eh si…
    Un palio come non si vedeva da anni.
    Ormai eravami abituati a carriere con il Bruschelli tipo Mosè davanti al Mar Rosso; quando arriva lui si aprono le acque (i cavalli).

  3. Non mi ricordo una purga di tale dimensioni! Credo che il povero Zedde camminerà a gambe larghe per un bel pò di tempo!

    …Come diceva ieri un alfiere di stalloreggi, la Pantera ha vinto un bel Palio a “sorpresa”!!!…

  4. La faccia dello Zedde quando vede passare il Mari è fantastica.
    Anche se bisogna dire che il cavallo dell’Aquila si era rotto.
    Altrimenti non si spiegherebbe un crollo come quello…

Comments are closed.