Canzoni dal passato

Capita a volte di sentire un odore e di essere trasportati per un attimo nel periodo della tua vita in cui quell’odore ti era familiare.
Mi è successo qualche anno fa con un gel per capelli che usavo quando ero alle medie. Appena ne sentii l’odore, mi vennero in mente simultanemente luoghi, persone e situazioni che erano nascoste nei meandri della mia corteccia celebrale.

Qualcosa di simile mi è successo ieri quando ho scoperto che gli Animali Rari, rock band italiana degli inizi degli anni novanta esiste sempre.
Li vidi in qualche trasmissione televisiva, o forse li sentii alla radio. Rock leggero, piuttosto orecchiabile, con un bel cantante.
Mi ricordo che ascoltai il CD in un circolo musicale, che sta ora passando un brutto momento; convinsi il presidente del circolo ad acquistare il CD, perché non era in catalogo.

Quando ieri ho visto il sito web degli Animali Rari ed ho scoperto che il loro unico album è liberamente scaricabile, beh mi è sembrato di tornare in un giorno di 15 anni fa.
Ho passato la serata, mentre lavoravo al computer, ad ascoltare e riascoltare il disco.
Ridacchiando tra me e me.

Gli Animali Rari.
Pensa te chi torna a farmi visita!

Luca