Sempre peggio. Anche Canon abbandona la pellicola?

Qualche mese fa Nikon annunciò che avrebbe abbandonato la produzione di fotocamere a pellicola, per dedicarsi esclusivamente a quelle digitali.
E così ha fatto.
La scorsa settimana la Reuters ha battuto la notizia che anche la Canon farà altrettanto.
Canon ha smentito, dicendo che sta soltanto considerando di abbandonare la pellicola, ma che la decisione non è stata ancora presa.

La triste realtà è che nel giro di pochi anni la pellicola sparirà.
E ci troveremo tutti costretti a scattare in digitale.
Producendo tante belle immagini nitidissime e coloratissime, praticamente perfette.
Dimenticando cosa significhi sbagliare uno scatto.
E prendendo il vizio di scattare senza pensare… Tanto se la foto è sbagliata, basta cancellarla e riprovare.
Con una pellicola che costa 10 €, ci pensi bene prima di fare una foto. Dopo non la cancelli, la butti…
Sarò fuori dal tempo, ma la cara vecchia pellicola positiva rimane il miglior banco di prova per qualsiasi persona che voglia imparare a fotografare.

Bah, voglio vedere cosa farò quando non si troveranno più pellicole.
Già ora è difficile trovarle, quelle positive almeno…
Ah la chimica!!!

Luca

28 thoughts on “Sempre peggio. Anche Canon abbandona la pellicola?”

  1. …anch’io sono in difficoltà per questo…anzi, direi proprio intristita. Ho comprato tutte le dia agfa CT precisa 100 (la mia preferita, soprattutto per le ottime prestazioni nell’inversione) che sono riuscita a scovare, ma ora proprio non ce ne sono più da nessuna parte, anzi, se ne trovi fammi un fischio…
    Tutta questa dedizione al digitale mi lascia spaesata, ma so che lo scatto su pellicola non morirà mai, come non è accaduto alla pittura dopo l’invenzione della fotografia., semmai si affievolirà di molto, ma fino a quando ci sarà richiesta la produzione non può fermarsi, diventerà elitaria e dovremmo spendere di più.
    Ma è vero che la Tetenal ha rilevato la ilford e quindi la produzione di materiale da camera oscura continua?
    Sto tenendo un corso di fotografia in bianco e nero…impopolare in questo momento storico, ma i miei allievi sono degli appassionati fotografi di una volta…e mi danno speranza..
    Buon lavoro
    Buon blog
    Buone cose

    Daniela

  2. Teniamo duro!!!
    Sei un po’ troppo ottimista, perché se smettono di produrre fotocamere analogiche, è difficile pensare che la produzione di pellicole continui…
    Ilford e Agfa hanno chiuso la loro produzione di pellicole, Kodak sembra che ci stia pensano seriamente…
    La vedo dura.
    Anche perché il prezzo delle pellicole potrebbe aumentare notevolmente…
    Comunque buon lavoro con il tuo gruppo di anacronstici allievi.
    Ci convertiremo al digitale soltantoa quando non ci sarà più alternativa.
    Anche se penso che non manchi molto…

  3. Mi risulta che Nikon abbia ancora in produzione delle macchine analogiche (per proffesionisti) e sono comunque convinto che l’analogico non morirà mai, di accaniti sostenitori ne avrà sempre perchè l’emozione di uno scatto, fatto ed irripetibile continuerà a tenere viva la nostra voglia di fotografare. Io comunque mi sono avvicinato alla fotografia anni fa con una digitale, ora ho provato l’emozione che può dare solo l’analogico e non torno sicuramente indietro. Per quindi andare avanti significa approfondire e scoprire sempre di più la cara “vecchia” pellicola. Ciao e buon diverdimento!
    Emanuele

  4. Nikon ha in produzione soltanto la F6, l’ammiraglia. Anche quella è destinata alla morte. Il problema è che sta diventando difficile anche trovare le pellicole. Vedremo come evolverà il mercato, ma temo che la fotografia analogica resterà riservata a pochi facoltosi professionisti.

  5. molti films al giorno d’oggi li fanno con le videocamere digitali !
    e fanno schifo !
    puntano sul digitale perchè la stra-grande maggioranza della gente fa stampare le foto nei formati 10×15 o 11×15 e così via !
    provate a proiettare una immagine da 3264×2448 sul telo…che bello schifo che ci salta fuori!!!
    per non parlare delle macchine fotografiche reflex da 1400 e passa euri….e che ce le spacciano da signore !!!
    la mia praktica con un obiettivo zenit si mette a ridere !
    le reflex digitali…ora come ora…adios, piuttosto mi piglio una hasselblad e fanculo alla vostra tecnologia ad occhi a mandorla !!!
    nel 2001, presi una fotocamera digitale da 2 megapixel, perfino schifosa (canon).
    oggi si trovano fotocamere da 12 megapixel !
    mi sa che la vostra idea di abbandonare le pellicole sia stata un pò frettolosa !
    eh già perchè secondo una mia teoria, per avere una immagine di qualità simile alla pellicola, la fotocamera digitale dovrebbe avere un sensore da 100 megapixel o + !!!
    ce ne vorrà di tempo !!
    e voi vi riempite le tasche con dei soldi, che provengono da dei poveri cristi che non hanno capito una mazza !!
    gli fate vedere una macchina simile alle reflex e sti bacucchi la comprano perchè non sanno un cazzo di niente !
    sveglia gente … boicottate il mondo delle digitali !!
    le pellicole non devono morire !!

  6. Mi sa che il tuo appello giunge tardivo…
    La pellicola è già morta, purtroppo.
    Resterà un hobby per pochi fortunati specialisti.
    La tua critica al digitale mi sembra eccessiva.
    Vedremo…

  7. Ragazzi, vi assicuro che uno scatto si può sbagliare anche con il digitale.
    Vi garantisco che bruciare un bianco irrimediabilmente è più facile con il digitale che con la buona vecchia negativa (per via della ridotta latitudine di posa assimilabile alla DIA).

    Vi garantisco anche che non importa quale sia il supporto nel quale viene registrata un’immagine.
    Quello che conta è ‘immagine che vien direttamente dalla testa e dalla sensibilità del fotografo.

    Ben venga la tecnologia se ci aiuta a “scrivere con la luce” ciò che abbiamo in testa.

    Conosco ottimi fotografi che scatterebbero bene sia in pellicola che in digitale.
    Altresì conosco fotografi mediocri che seppur in possesso delle più moderne tecnologie non riescono a comunicare un’emozione con le immagini.

    Ben venga il digitale, ben venga il progresso che , almeno in questo caso ci aiuterà ad inquinare un po’ di meno ;-))

    Ciao a tutti!

  8. @Filippo Galluzzi: concordo con quanto dici, anche se la pellicola positiva secondo me è un banco di prova importante per imparare a fotografare. Con il digitale è molto più facile correggere gli errori, grazie soprattutto alla possibilità di vedere sul campo il risultato dello scatto.

  9. ho una cassapanca piena di diapositive… e sono sempre e comunque un’altra cosa!

    un controluce con una digitale professionalenon sarà mai un’opera d’arte…

  10. Ciao Yetiste,

    Io e te abbiamo un’idea diversa di opera d’arte.
    Ammesso (e non concesso) che una diapositiva 35 mm possa esprimere ua gamma superiore non limito certo a quello il ‘mio’ concetto di opera d’arte.

  11. Allora, innanzi tutto non è vero che la ilford ha smesso di fare le pellicole perchè si trovano ancora tutte e poi io ho uno studio fotografico, è vero che c’è stato un forte calo ma molti clienti non rinunciano al rullino perchè probabilmente si accorgono che la foto in pellicola è ancora competitiva nonostante siamo nel 2008. Nel mio caso sto continuando tuut’ora ad usarle specie per il bianco e nero che è troppo superiore!!

  12. e non state a sentire ciò che scrivono sulle riviste che sono tutte balle, loro vogliono spingere il mercato in quella direzione, io credo che ognuno debba essere libero di scegliere, come nella musica c’è chi ama il cd e chi ama il vinile (me compreso)

  13. @Paolo Nardi: ok, considera che il post è stato scritto due anni fa.
    La pellicola non morirà mai, ma resterà soltanto per professionisti.
    Il fatto che sia Nikon che Canon, insieme a tutti gli altri marchi, abbiano smesso di produrre fotocamere analogiche a me pare un segnale evidente.

  14. che la canon smetta di produrre fotocamere è una buona notizia, a me le lenti jap non sono mai piaciute.

    la fotografia digitale mi fa letteralmente schifo, non è fotografia, roba da bambini

    ma vogliamo mettere una stampa su cybacrome con una stampante da computer

    ci pensi bene la canon prima di chuidere la produzione

    e sperei che anche la sony rivedesse la politica sul leggendario ed insuperato tubo RCT Trinitron, la qualità,stete of the art, con gli schermi piatti non guarderei più la TV , ora ne sto usando uno sul pc funziona , cava un po’ gli occhi ma se si rimane sulla risoluzione nativa è accettabile, per la tv no guardare un film non è come guardare windows?

  15. io non mi convertirò mai al digitale…la eos 350d l’ho presa perchè non sono un barbone … e, quel giorno non sapevo come spendere i miei soldi

  16. cmq con l’avvento del digitale, alcuni accessori non si possono usare sulle digitali.
    sto parlando del flash !!!!
    alcuni dicono di si, alcuni dicono di no.
    che casino !
    sembra che bisogna utilizzare i flash-ttl e costano un bordello !!!
    non è per questioni di soldi che non monto lenti ef … è solo una questione di prudenza …
    non vorrei comprarmi degli zoom ef e poi la canon un giorno si sveglia e cambia il tipo di attacco …
    cmq fare funzionare delle lenti a vite tipo mir, carl zeiss, zenit etc sulle canon si può !
    a proposito metto il link di un finlandese e nostromo della fotografia (sto imparando da lui molte inquadrature)
    http://galactinus.net/vilva/retro/index.html
    io ho l’adattore m42-to-eos con il chip af-confirm … l’unica modalità funzionante è quella in modalità M
    l’Av sembra che ci siano problemi di esposizione non corretta!
    detto questo il 18-55 II della canon fà schifo … a 58mm il mio helios è nettamente superiore che lo zoom in questione a 55mm !!!
    pazienza per il flash …
    se canon,nikon etc fanno in modo che si possano utilizzare le lenti delle 35mm anche sulle future DSRL … ben venga … però devono risolvere per prima cosa il fatto che il sensore si sporca abbastanza spesso …
    detto questo … la eos 350d guarda che è una reflex entry-level ed è limitata … di reflex appena decenti c’e’ la nuova 50d, la 5d e la nuova 5d mark II …
    volendo anche la 40d non è male !
    altrimenti ci sono le 1ds-mark II/III ma costano un botto !!!

  17. @AndreaV:
    >cmq con l’avvento del digitale, alcuni accessori non si >possono usare sulle digitali.
    >sto parlando del flash !!!!
    >alcuni dicono di si, alcuni dicono di no.”

    Difficile generalizzare. Dipende dall’accessorio, dalla focale e soprattutto dalla dimensione del sensore. Non si può fare un paragone valido per tutto.

    >sembra che bisogna utilizzare i flash-ttl e costano >un bordello !!!
    I flash TTL (lo sono ormai praticamente tutti) ci sono di tutti i prezzi, anche a 50 €.

  18. io parlo dei vecchissimi flash … quelli che si usavano sulla pellicola … uno sceglie la sensibilità e in base alla distanza si regola il diaframma !!!!!
    quindi dire che sono tutti ttl è un pò come dire che tutti i grassoni sono antipatici !!!
    ho fatto delle prove con dei un mio vecchio flash … le foto vengono sotto-esposte …

  19. Puoi fare lo stesso con le digitali, stando attento al controllo della sensibilità ISO, scegliendo il valore manualmente. Solitamente i flash fanno riferimento a ISO 100.

  20. resta il fatto, che a me le macchine fotografiche digitali non mi piacciono !!! chi ci stà con me …. boiccottiamole !!!!!

  21. @andrea v: comunque, questo post lo ho scritto più di due anni fa. Oggi è totalmente anacronistico e superato.
    Il digitale ha vinto e stravinto. Amen.

  22. No no no, secondo me non ha vinto!! Si è imposto, questo si, è più comodo per chi fa foto “commerciali” o di consumer. Vi posso garantire che da anni uso prodotti di buon livello (Nikon D80 + D300), ottime per fare gran quantità di foto da rivendere, ma quando voglio fare il “fotografo” e realizzare delle foto particolari che si possano definire artistiche ritorno alla mia vecchia ed affidabile F80 e probabilmente il mio prossimo acquisto sarà una F6.
    Non ci siamo ancora, il digitale deve ancora farne di strada. . . . .
    Ciao

  23. bhe … si le nikon … sono macchine commerciali … molto vendute … perchè si trovano svariati accessori … etc …
    però le ottiche Carl Zeiss sono un’altra cosa…
    ecco il mio corredo…
    Obiettivi M42
    3.5/200mm TELEAR M42
    2/58mm HELIOS 44-M7 M42
    2/58mm HELIOS 44-M4 M42
    2.8/37mm MIR-1B(V) M42
    2.8/28mm ZENITAR M42

    Obiettivi innesto Rollei:
    Rollei-HFT Planar 1.8/50
    Rolleinar-MC 2.8/135mm
    Voigtländer Color-Skoparex 2.8/28

    Obiettivi EF-S
    18-55mm CANON EF-S II

    Reflex digitali ed analogiche:
    CANON EOS 350D
    ZENIT-12XP
    Rolleiflex SL35E

    Insomma non sono poi messo così male…

  24. proprio oggi ho vinto una RolleiFlex con il Planar 1.4/50mm per meno di 100 euro … in pratica l’ho presa solamente per l’obiettivo … lo stesso obiettivo per la Contax/Yashica lo pagano molto di più di quello che ho pagato io …
    sono stra-felice !

  25. Andrea puoi dirmi se hai provato il 50mm rollei su corpo digitale Canon?
    hai avuto qualche problema?fammi sapere.

  26. Sono pienamente d’accordo con quanto affermato!Io resto legatissimo alla pellicola e spero che rimanga! Sinoa d oggi non ho avuto problemi a reperire la mia Ilford per il bianco e nero, e, per le vacanze estive, qualche buona Kodak a colori… Sarebbe davvero un dramma dover imparare il digitale : come si fa con i filtri?
    No! Io continuo a credere e ad utilizzare la pellicola : poche foto, ma buone!!!!
    Saluti!

Comments are closed.