10 thoughts on “Sono un coglione”

  1. «Ho troppa stima per l’intelligenza degli italiani per credere che ci possono essere in giro tanti coglioni che votano per il proprio disinteresse»

    Ha perfettamente ragione,anche se forse la frase non vuol dire quello che intendeva lui e chi ha orecchie per intendere intenda… (tu che vantagio avresti se salisse la CDL?!)

  2. Se facciamo finta di non capire, va bene.
    Sappiamo tutti quello che voleva dire il berlusca.
    I coglioni sono quelli che votano contro il proprio interesse, che per lui significa quelli che votano per la sinistra.
    Quindi quelli che votano per la sinistra sono coglioni.
    Se poi oltre che coglioni dobbiamo anche fare la figura dei rincoglioniti, allora prendiamo per buona la smentita del cavaliere.
    Becchi e bastonati.
    Cornuti e mazziati.
    Coglioni e rincoglioniti.

  3. se per me non è vantagioso votare per lui, aspetterei la fine delle elezioni e, se perdesse, gli direi: “aveva ragione caro ex presidente gli italiani non hanno votato contro il proprio interesse…”
    So perfettamente cosa voleva dire infatti sono perfettamente d’accordo con la frase non con il significato attribuitogli (sia da chi l’ha detta, che da chi l’ha intesa). Purtroppo Lakoff insegna che le cose spesso non sono così semplici e logiche come sembrano e che l’utile, nelle elezioni, non è l’elemento fondante e decisivo per il voto…

  4. Beh, se la mettiamo su questo piano, allora a me ha detto di essere un mercenario di Berlusconi….ma come?!? sono io che ho pagato per l’iscrizione a FI! C’è qualcosa che non quadra…Guardate anche nella vostra “parrocchia” (termine difficile da usare nell’Unione lo so)…

  5. Guarda, Walter, che la parrocchia, grazie a Dio( e per volere suo) è pieno di gente che vota per l’una o per l’altra parte. Se poi si devono schierare anche le parrocchie, xchè non vai a leggere le lettere con cui molti parroci e suore hanno rispedito al vostro Bondi i volantini sule pseude manovre “cristiane” eseguite dall’attuale governo? Vedrai che forze ti sei sbagiato.

Comments are closed.