Dagli all’immigrato!

E’ di oggi la notizia dell’immigrato clandestino che a Sassuolo è stato picchiato da tre carabinieri.Sassuolo
La notizia, come dire, non sconvolge. Sappiamo che a volte le forze di sicurezza eccedono nei loro metodi.
Non sconvolge nemmeno l’impunità che avranno i tre carabinieri. Sappiamo che si tende a chiudere un occhio quando a sbagliare sono i cittadini in divisa.
Non mi sorprende nemmeno che Borghezio si sia offerto di pagare la difesa dei carabinieri. Sappiamo che è un intollerante, anche se (purtroppo) parlamentare.

Che però molti cittadini di Sassuolo abbiano avallato il comportamento dei carabinieri, questo si mi sconvolge.
Non è tollerabile che si infierisca su un cittadino inerme, anche se questo è un clandestino senza fissa dimora.

So che la convivenza in certi quartieri è difficile. Soprattutto quando le amministrazioni e lo stato se ne fregano e girano lo sguardo.
Ma giustificare certi comportamenti violenti, significa abdicare la bandiera dei diritti a favore di quella della repressione.
E questo non è tollerabile in uno stato democratico.
Come al solito il silenzio dell’Unione è, anche in questo caso, assordante.

Luca

Foto La Repubblica.

3 thoughts on “Dagli all’immigrato!”

  1. La gente si è schierata con i carabinieri perchè ne ha le tasche piene di uscire di casa e trovarsi la macchina rotta,il ladro,lo spacciatore,il pappa e di vedere droga,puttane,accoltellamenti e compagnia cantate.
    Ecco perchè tifa i carabinieri e li difende a spada tratta.
    Vacci tu insieme a Beppe Grillo a vivere per un mese in via Adda e vedrai che sarete i primi a prendere a fucilate i marocchini.

  2. Come al solito il dibattito si deve trasformare in uno scontro!
    E purtroppo è quello che ci vogliono far fare, secondo me: mettere contro l’opinione pubblica per non dover affrontare la questione.
    Pestare il marocchino per strada per risolvere il problema, è come cercare di costruire una casa partendo dal tetto…

    La tua visione del problema, Alex, è a mio avviso un pò limitata. E me ne dispiace!

  3. Sono d’accordo con Shade.
    Il discorso è lungo e complicato.
    Dovremmo fare una riflessione sulla clandestinità, sul diritto di asilo e sulla ghettizzazione degli immigrati.
    Ma non mi sembra che tu, Alex, abbia voglia di ragionare su questo.
    Mi sembra che tu abbia voglia di menare le mani.
    E questo è un approccio che è estraneo al mio modo di pensare.

Comments are closed.