La bufala del digitale terrestre

GasparriNano

Molti di noi sono convinti che il digitale terrestre sia stata una bufala inventata per mantenere il monopolio televisivo del Berlusca.
Ora ci sono anche le prove.
Infatti entro il 2006 tutta l’offerta televisiva sarebbe dovuta passare dall’analogico al digitale.
Quindi addio vecchia TV.
In realtà soltanto tre milioni di famiglie hanno acquistato il decoder digitale, nonostante fosse quasi gratis, grazie al finanziamento statale.
Sono di più gli abbonati a Sky.

Così in questi giorni verrà posticipato il passaggio al digitale dal 2006 al 2008.
Come dire..
Il Digitale Terrestre è nato morto.
Impossibile tentare di resuscitarlo.

Se lo stesso stanziamento fatto per comprare i decoder fosse stato dato per migliorare la copertura della banda larga?
Datemi l’ADSL, poi vi faccio vedere io che cosa ci faccio con il decoder del digitale terrestre.
Secondo me è abbastanza aerodinamico da raggiungere i giardinetti davanti alla mia terrazza di casa.

Luca

Foto Gasparri.it

5 thoughts on “La bufala del digitale terrestre”

  1. Amen fratello! Mettiamoci poi che i programmi di Sky sono nettamente superiori a quelli del digitale terrestre (purtroppo mi manca Sky e mi sto ancora a mangiar le mani).
    Io ho dovuto fare i salti mortali per convincer mio padre che il digitale era una cavolata…
    Sono perfettamente d’accordo!

  2. ho evitato di comprarlo.
    ma ho evitato di comprare sky e di abbonarmi con l’adsl.
    sono un vecchio troglodita che farebbe volentieri a meno anche della tv…

Comments are closed.