Il giorno di Open Office 2

Oggi è stata rilasciata la versione 2.0 di Open Office, l’alternativa free a MS Office.
Questo rilascio era molto atteso, perché per la prima volta OO contiene un database stand-alone, sullo stile di Ms Access. Resterà da capire quanto sia facile la migrazione da un db all’altro.
Il progetto Open Office è da sempre considerato uno dei cardini più importanti per l’affermazione di GNU/Linux e del software free.
Resta ora da creare una distribuzione Linux che sia veramente utilizzabile da un’utenza domestica.
Ubuntu è un primo passo verso questo obiettivo, ma a mio parere siamo ancora lontani.

Luca

5 thoughts on “Il giorno di Open Office 2”

  1. Sicuramente si.
    Il problema è che dovrebbe essere Microsoft ad aprire i suoi standard.
    Finché rimarranno chiusi nessuno potrà sviluppare applicazioni totalmente compatibili con i formati MS.

  2. Bella forza… sappiamo tutti e due che non lo farà mai finchè non sarà costretta per aver perso il monopolio del mercano (il progetto Gnu è più per noi smanettoni, ancora, che per il grande pubblico).
    Comunque ho guardato le caratteristiche e sembra molto carino fra una decina di minuti dovrei aver terminato lo scaricaggio.
    Ma i file pps il programma per le anteprime lo supporta, vero?

Comments are closed.