C’è un’altra Italia

C’è un’altra Italia.
Quella che crede ancora nella partecipazione democratica.
Quella che vede nel voto il modo per dire ciò che pensa.
Quella che non gradisce di essere presa per il culo da Faccia di Palta.
Quella che non si arruffiana le gerarchie cattoliche con un ridicolo sconto sull’ICI.
Quella che vorrebbe veder vincere il centro-sinistra alle elezioni.
Quella che vorrebbe l’esistenza di un centrosinistra.

Ieri ha vinto l’altra Italia.
Deludere quei 4 milioni di cittadini che sono andati a votare sarebbe un peccato mortale.

Ci hanno chiesto di partecipare e di dire la nostra.
Lo abbiamo fatto.

Adesso aspettiamo qualche risultato…

Luca

One thought on “C’è un’altra Italia”

  1. Non credo più alla politica…
    Non mi fido di nessuno in quel campo.
    Per l’upupa: l’uccello che ho visto io aveva lo stesso piumaggio in testa ma era monocolore. Era sul marroncino-grigio scuro.

Comments are closed.