Povero Silvio

Ieri (Domenica 7 Agosto) il nostro amato premier, Silvio Berlusconi, ha cercato un inspiegabile affondo nei confronti dei suoi detrattori, scrivendo una lettera a Repubblica, nella quale ha cercato di dimostrare ciò che è impossibile dimostrare: “La destra italiana non rappresenta un’anomalia democratica”.

Ezio Mauro, il direttore di Repubblica, oggi ha risposto al premier, dicendo quello che ogni italiano di buon senso avrebbe detto. E cioè che Berlusconi mente sapendo di mentire, perché le anomalie ci sono tutte.

Non ho capito questa mossa del cavaliere. Chi glielo ha fatto fare di scrivere una lettera di quel tipo? Non è già abbastanza alla frutta? La fase 2 del trapianto di capelli gli ha dato alla testa?

C’entra qualcosa l’annuncio di De Benedetti che rinuncia alle sovvenzioni del Cavaliere per il fondo di solidarietà alle medie imprese? C’entra qualcosa tutto la baraonda intorno alle intercettazioni sull’affare Banca Antonveneta?

Misteri della politica… Tutti questi incroci fanno girare la testa.

Oltre che i coglioni, ma quelli ormai mulinano da un bel po’…

Luca